Quanto costa guidare una macchina per tutta la vita

samaforo del caos

Questo semaforo però risolverebbe di sicuro la questione...

Ci sono due tipi di costo che derivano da uno stile di vita basato sull’uso dell’automobile, uno che grava sul bilancio familiare in termini economici, ed un altro che si può esprimere in termini di rigidità del sistema economico più generale.

Se una macchina che mediamente costa 15.000 €, che con un litro di benzina fa 14 km al litro, con un costo di 1,4€ al litro (prezzo tra l’altro in continuo aumento) costerà ad un automobilista medio, che fa circa 200mila km con un’automobile 20.000€ di sola benzina ogni 10 anni. Aggiungendo a queste cifre un’assicurazione di circa 500€ l’anno (nelle grandi città il costo aumenta notevolmente), ed un costo analogo di manutenzione (intendendo con questo tutti i costi di gomme, olio, manutenzione meccanica, elettrauto, di carrozzeria, ecc) arriviamo ad una cifra complessiva di circa 45.000 € ogni 10 anni per automobile, volendo essere davvero buoni. Tralascio inoltre le spese dei vari pedaggi dell’autostrada. Se pensiamo che la macchina viene usata per circa 50 anni della propria vita, e che mediamente ogni famiglia possiede due macchine allora la cifra arriva alla somma di 450.000€ nell’arco della vita di ogni famiglia, cioè quasi mezzo milione di euro. Adesso io mi chiedo quale meravigliosa casa sia possibile comprare con questa astronomica cifra!!! Scarica questo file excel che calcola i dati che ho detto. http://www.box.net/shared/khp16g49hk

Un giorno vivremo in macchina

Il secondo costo è quello sociale, pagato cioè in termini di rigidità economica del sistema. Basti pensare a tutte le professioni che girano intorno all’automobile: meccanici, carrozzieri, elettrauti, gommisti, assicuratori. A livello macro poi vanno considerata strade, autostrade, parcheggi, fabbriche di automobili, estrazioni di petrolio ecc. Certo il lavoro è sacrosanto, ma un sistema economico che si basa su un solo prodotto è un sistema rigido, in quanto poco capace di adattarsi a delle possibili modifiche di mercato.

La cultura di riferimento che rende possibile tale celata rigidità è la cultura della proprietà privata del mezzo di trasporto, legata ad un’utopica libertà circa la possibilità di movimento indipendente. Ricordo che una libertà che costa più di una casa è una falsa libertà! Un sistema sociale che si faccia carico della mobilità potrebbe farlo in svariati modi, come produrre una rete di trasporti efficiente a livello di massa, e non individualisticamente. Lavoratori necessari a questa rete potrebbero essere usati reinserendo coloro che adesso lavorano intorno alle automobili (dal meccanico all’ingegnere che lavora per le autostrade).

La sfida odierna della mobilità è questa, data l’imminente fine del petrolio. Una alternativa è di urgente attuazione. New York con la sua fittissima rete metropolitana è un esempio tangibile, una città in cui le macchine sono quasi assenti, quindi con un impatto ambientale minimo, sia per le emissioni che per la riduzione di metri quadri usati per il parcheggio delle macchine. Rafforzare le reti ferroviarie o aeree per i lunghi e medi spostamenti è una possibile strada. Siamo arrivati al dunque, cioè che ci vuole pianificazione ed investimento di energie non solo economiche, ma anche di pensiero per la progettazione e per il design di tali infrastrutture intorno ad un obbiettivo. Questa a mio vedere potrebbe essere già una riconversione di coloro adesso lavorano intorno all’automobile. Se si guarda non solo al domani, in senso letterario, ma se si guarda da qui a 10 anni si nota come investire in infrastrutture pubbliche è prioritario se si guarda ad un futuro che sia oltre il proprio naso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...